Logo AUDIS

La scomparsa di Luis Bergeron

La scomparsa di Luis Bergeron

Cari amici e colleghi,
la scomparsa di Louis Bergeron ci lascia un grande vuoto ed una profonda tristezza.  Personalmente ho potuto trarre innumerevoli benefici dalla sua grande competenza e dalla sua amicizia, sia nel campo della storia economica e sociale (basti ricordare il grande convegno sulle vie dell’industrializzazione europea del 1994), sia nell’ambito dell’archeologia e del patrimonio industriale. Oltre ad aver avuto un ruolo fondamentale nella nascita del CILAC e nello sviluppo dell’archeologia industriale in Francia e nel mondo, egli ha contribuito direttamente con ripetute sollecitazioni - rivoltemi, in particolare, durante il periodo di visiting all’École d’Hautes Études, passato presso il suo studio in boulevard Raspail – alla nascita dell’AIPAI, decisa a Parigi assieme ad alcuni colleghi dopo aver partecipato ad un importante seminario da lui organizzato presso l’Écomusée du Creusot – Montceau.
Sempre vicino e attento alle vicende del nostro Paese, Louis ha partecipato frequentemente alle iniziative dell’AIPAI e di vari organismi italiani impegnati in questo settore, dando sempre contributi stimolanti e di grande apertura. Indimenticabile è, per me, l’esperienza fatta al suo fianco nel comitato tecnico-scientifico per la creazione del Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna. Venne da lui, per lungo tempo presidente del TICCIH, anche la proposta all’AIPAI e all’ICSIM di candidarsi per l’organizzazione del XIII congresso tenutosi a Terni nel 2006.
Il suo ricordo e la sua straordinaria eredità continueranno a fruttificare negli studi e nei progetti per la conservazione e valorizzazione del patrimonio industriale.
Giovanni Luigi Fontana
Presidente AIPAI

(pubblicato il 22 ottobre 2014)

22/10/2014
© 2018 AUDIS - Tutti i diritti riservati