Logo AUDIS

Sesto San Giovanni e Campari festeggiano i 110 anni della fabbrica

Sesto San Giovanni e Campari festeggiano i 110 anni della fabbrica

La fabbrica della Campari a Sesto San Giovanni compie 110 anni e la multinazionale festeggia con due iniziative legate alla storia del marchio e del suo legame con la città: la mostra "1904-2014 La fabbrica Campari – 110 anni di innovazione e successo per migliorare la città" e il murales di 11 street artist lungo il muro di cinta del giardino storico di villa Campari su viale Casiraghi e via Sacchetti. Le loro opere, ispirate a 11 artisti che hanno caratterizzato la storia delle 11 decadi di riferimento, dal 1904 al 2014, raccontano e valorizzano le origini e il futuro della città di Sesto San Giovanni e del marchio Campari. Il risultato finale è un murales di 110 metri lineari ad angolo che ripercorre la storia dell’arte italiana attraverso i suoi protagonisti e i suoi eventi principali. Dai ruggenti anni ’20 dell’artista contemporanea Nais che ripropone Marcello Dudovich, al Futurismo di Depero interpretato dallo stencil artist Orticanoodles. Dall’Italia del dopoguerra tradotta in poesia da Ivan, all’esplosione Pop degli anni sessanta con Bruno Munari riletto in chiave street art da PAO, fino alle atmosfere sognanti di Fellini, ritratto in iper-realismo da Neve, ai colori accesi di Milton Glaser e alla dinamicità di fine secolo portata su muro da TAWA, per concludere con la decade 2004-2014 rappresentata da Ugo Nespolo secondo la reinterpretazione dello street artist Geometric Bang.  Gli Artisti Contemporanei coinvolti nel progetto: Boris Veliz, Geometric Bang, Imen, Ivan, Nais, Neve, Orticanoodles, Pao, Seacreative, Tawa, TvBoy.

Entrambe le iniziative si inseriscono nel progetto di riqualificazione urbana partecipata "Tutta mia questa città" promosso dal Comune di Sesto San Giovanni.

"Il legame tra la Campari e Sesto è sempre stato molto forte – ricorda l'Assessore alla Cultura Rita Innocenti – sia quando qui sorgeva la linea di produzione sia ai nostri giorni, con la presenza della sede centrale del Gruppo. Il progetto di arte urbana degli undici artisti che ripercorrono e rielaborano le opere di altrettanti artisti del passato che hanno fatto la storia della grafica pubblicitaria internazionale darà una nuova vita ad uno scorcio importante di Sesto San Giovanni, cogliendo appieno lo spirito del progetto "Tutta mia questa città".
"La bellezza di una città – ha commentato il Sindaco di Sesto San Giovanni Monica Chittò – è legata alla sua storia e la bellezza di Sesto è, più che nelle sue architetture, nel rapporto intimo di questa città e dei suoi abitanti con il mondo del lavoro e con le aziende che hanno fatto la storia di questo territorio. Un rapporto che, nel corso dell'ultimo secolo, ha ispirato artisti di ogni genere (scrittori, registi, attori, pittori) e che vede nel protagonismo della Campari una parte importante, che oggi si rinnova coniugando modernità e tradizione".
La mostra è aperta fino al 31 dicembre presso la Galleria Campari di Viale Casiraghi, angolo Via Sacchetti a Sesto San Giovanni.

Info e orari all'indirizzo: http://www.campari.com/it/it/galleria-campari/info-e-orari

(pubblicato il 20 maggio 2014)

20/11/2014
© 2018 AUDIS - Tutti i diritti riservati