Logo AUDIS

A Brescia un nuovo Programma Unitario di Valorizzazione Territoriale

A Brescia un nuovo Programma Unitario di Valorizzazione Territoriale

A partire dal 2007 sono stati promossi vari Programmi Unitari di Valorizzazione Territoriale per la riconversione di immobili di proprietà pubblica, sia da parte di Comuni (tra cui Bologna, Piacenza, Palmanova) sia di Regioni (Liguria, Toscana, Lazio), spesso in collaborazione con altri enti pubblici (come le università) i cui termini di attuazioni sono pero’ stati spesso reiterati.
I Programmi Unitari di Valorizzazione Territoriale (PUVaT) sono degli strumenti introdotti dalla Legge Finanziaria 2007 finalizzati a portare a termine un processo di valorizzazione di immobili pubblici precedentemente individuati, agendo in modo coordinato su di una massa critica di patrimonio immobiliare pubblico. Questo avviene a supporto delle scelte delle amministazioni coinvolte, di solito Ente/i territoriale/i e Agenzia del Demanio. In coerenza con gli indirizzi di sviluppo territoriale e con la programmazione economica e sociale dell’Ente locale si definisce un Programma come elemento di stimolo ed attrazione di interventi di sviluppo sostenibile locale, nonché per incrementare le dotazioni di servizi pubblici locali e di quelle relative all’abitare.
 
L’ultima novità riguarda la città di Brescia, che sta per assumersi l’impegno di realizzare nei prossimi mesi un PUVaT. Infatti il 20 ottobre 2015 è stato firmato un protocollo d’intesa tra Comune e Agenzia del Demanio con l’obiettivo di razionalizzare, ottimizzare e riqualificare gli immobili pubblici di proprietà dello Stato o del Comune, non più utili a fini istituzionali, per favorire il rilancio del contesto territoriale dal punto di vista urbanistico, economico e sociale. L’avvio delle operazioni sarà facilitato da un tavolo tecnico operativo  composto dalla Direzione Regionale Lombardia dell’Agenzia del Demanio, che partecipa con il Direttore e con il Responsabile del Servizio Territoriale competente, e dal Comune che prende parte ai lavori con il Dirigente del settore urbanistica e il direttore del settore valorizzazione del patrimonio  pubblico.  Il Tavolo ha lo scopo di selezionare gli immobili pubblici eventualmente da includere nel perimetro di quelli potenzialmente interessabili dal Programma, proponendone l’adesione ai relativi Enti proprietari e di definire le attività di interesse reciproco e le azioni da intraprendere per la promozione, attuazione, comunicazione e assistenza tecnica del PUVaT medesimo.
 

(contributo a cura di Federico Camerin, pubblicato il 3 dicembre 2015)
 

03/12/2015
© 2018 AUDIS - Tutti i diritti riservati