Logo AUDIS

La Co-città. Diritto urbano e politiche pubbliche per i beni comuni e la rigenerazione urbana

P. Chirulli, C. Iaione (a cura di)
Jovene
2018

Nelle città si assiste all’emergere di un fenomeno sociale in costante crescita per ragioni ancora troppo poco indagate (ad es. l’impatto della crisi economica; la ridotta capacità di governo dei poteri pubblici; il progresso tecnologico; la maggiore diffusione di “sapere utile” nella società) che si può sinteticamente definire come la diffusione di una forma di “azione collettiva urbana”. Gli abitanti delle città, con maggiore facilità e fluidità rispetto al passato, si organizzano e chiedono di auto-gestire o co-gestire i c.d. “beni comuni urbani”, ossia spazi pubblici, beni pubblici o privati abbandonati, servizi o addirittura interi quartieri e, in ultima istanza, la città nel suo complesso come un bene comune.

La domanda che il giuspubblicista deve dunque porsi è quella di comprendere se e come questo fenomeno sia coerente con i valori e i principi fondamentali dell’ordinamento, in particolare con quelli di rango costituzionale, e quali possano essere gli strumenti per dargli rilevanza o riconoscimento, così come quali debbano per conseguenza essere i cambiamenti nei modelli di organizzazione e azione pubblica a livello urbano.


24/09/2019
© 2018 AUDIS - Tutti i diritti riservati