Logo AUDIS

Caab, il nuovo presidente è l'economista Marcatili (Nomisma)

Caab, il nuovo presidente è l'economista Marcatili (Nomisma)

 

 

Con l'approvazione del bilancio 2021 (con un utile netto di 242.000 euro) per il Caab di Bologna si chiude un ciclo durato dieci anni, durante i quali è stato costruito il rilancio del mercato, tra Fico, la nuova area dedicata ai grossisti e l'estinzione del debito contratto dalla società con il Comune a partire dagli anni '90. Via libera dei soci, dunque, all'ultimo bilancio firmato da Andrea Segrè, che lascia la presidenza a Matteo Marcatili, scelto per l'incarico dal Comune di Bologna, che sarà affiancato nel cda da Sara Maldina e Giada Grandi, direttrice generale della Camera di commercio, indicata dai soci privati. Nato a Fermo nel 1981,

 

Marcatili è un economista con esperienze nella direzione e gestione di processi di sviluppo territoriale, di rigenerazione urbana e di valorizzazione ambientale. Attualmente è responsabile Sviluppo e sostenibilità di Nomisma e consigliere di amministrazione del Fondo ambiente italiano. "Rappresentare il Centro agroalimentare Bologna è motivo di orgoglio e importante sfida professionale, sia per il ruolo che il settore agroalimentare e il commercio di prossimità eserciterà nel futuro sostenibile di Bologna, sia per l'opportunità di trasformare il Caab in una società strumentale di territorio utile a ridisegnare il ruolo della città metropolitana nella logistica evoluta e a valorizzare la vocazione di sviluppo del quadrante Nord-Est della città", esordisce Marcatili, che prende in mano una società che nell'ultimo anno ha visto crescere ancora il proprio fatturato.

 


12/07/2022
© 2018 AUDIS - Tutti i diritti riservati