Logo AUDIS

Verona. Già 30 le proposte dei privati per la campagna ‘Vuoti a rendere’ 

Verona. Già 30 le proposte dei privati per la campagna ‘Vuoti a rendere’ 

La campagna ‘Vuoti a Rendere’ incontra le categorie. A cominciare dagli industriali veronesi, convinti sostenitori della volontà dell’amministrazione di riqualificare il tessuto urbano senza consumo di nuovo suolo. 

Lo scorso 22 maggio, infatti, nella sede di Confindustria in piazza Cittadella, l’assessore alla Pianificazione urbanistica ha illustrato nei dettagli la mappa Verona129, on line sul sito del Comune, che censisce gli immobili dismessi, ma anche parzialmente inutilizzati e da riconvertire, presenti sul territorio comunale.

 La mappa, in realtà, è un work in progress, visto che si tratta di uno strumento in continuo aggiornamento, la cui stesura è condivisa con gli ordini professionali e di categoria. Già 30 le schede presentate dai privati su immobili da recuperare e riconvertire, proposte di rigenerazione che saranno oggetto della stesura della Variante 29.

 In parallelo alla mappa Verona129, Confindustria ha elaborato il proprio format di schedatura adottato per "Investinverona", sito creato dall’associazione Industriali per promuovere il marketing territoriale, strumento a supporto anche della campagna “Vuoti a rendere”. Attraverso un banner sulla homepage di Investinverona, si può accedere direttamente alla pagina del Comune di Verona dedicata al progetto, con le modalità per l’inserimento delle schede.  

Durante l’incontro, sono stati presentati alcuni casi di trasformazione di spazi dismessi in centri artistici culturali indipendenti, esperienze diffuse a livello europeo e che potrebbero ispirare alcuni progetto di recupero nella ZAI storica. Dal Comune, invece, sono arrivate le slide di alcune schede già inserite nella mappa, con foto e dettagli degli immobili da rigenerare.

Per approfondire

Verona129

Investinverona


28/05/2019 aree dismesse Verona
© 2018 AUDIS - Tutti i diritti riservati