Logo AUDIS

L’evoluzione del mercato della sostenibilità e l’importanza del progettista della riqualificazione

L’evoluzione del mercato della sostenibilità e l’importanza del progettista della riqualificazione

Il Superbonus 110% sta rappresentando lo spartiacque tra un prima e un dopo del costruito residenziale italiano.
Dati alla mano l’Enea riporta che a luglio 2021 gli interventi legati a questo ghiotto incentivo risultavano già 24.503 con quasi 3 miliardi e mezzo di euro investiti.
La vera forza dell’incentivo sta in realtà nella possibilità di poterlo cedere in quanto ciò permette al beneficiario addirittura di non dover versare nulla per la riqualificazione della sua casa.

L’opportunità di avere a disposizione un tale supporto deve far sorgere tra i soggetti interessati una riflessione a più lungo termine che veda nella riqualificazione non un intervento fine a se stesso, bensì l’inizio di una gestione dell’immobile nel tempo più oculata e lungimirante, basata sempre più su una manutenzione predittiva che arrivi a rispondere efficacemente anche agli eventi climatici o sismici più inconsueti che già hanno cominciato a manifestarsi.
Il tema delle comunità energetiche volte all’aggregazione di un certo numero di prosumers disposti a condividere impianti di produzione di energia elettrica, piuttosto che quello dell’ESG (Environmental Social Governance) che stanno, ad esempio, orientando sensibilmente il mondo politico e finanziario, nazionale, europeo e non solo, presuppongono dunque investimenti in nuove professionalità e certificazioni che dovranno garantire il corretto evolversi del mercato in una concezione integrata di società e sostenibilità.

Le banche, nel valutare la solidità e dunque la finanziabilità delle aziende, iniziano ad adottare una concezione di sostenibilità comprensiva di fattori ambientali, sociali e di governo societario andando così a privilegiare le realtà che per esempio:

  • sono attente all’utilizzo responsabile delle risorse naturali e agli effetti sugli ecosistemi;
  • mantengono adeguate condizioni di sicurezza, salute, giustizia, parità e inclusione;
  • generano reddito e lavoro nel rispetto di principi etici e delle migliori pratiche di governance.

In risposta a ciò Harley&Dikkinson ha individuato nel progettista della riqualificazione la figura che può portare un significativo valore aggiunto al mercato, laddove venga supportato e guidato proprio nella gestione di quelle tematiche già divenute argomento di assoluta attualità. L’importanza della figura per la società milanese è evidenziata anche dall’apertura della stessa a collaborazioni esclusive con professionisti, a cui verrà offerta formazione iniziale obbligatoria e aggiornamenti continuativi su norme, fiscalità e aspetti finanziari proiettati in una visione a medio – lungo termine che sappia il più possibile prevedere come questo evolverà in futuro.

Per collaborare con Harley&Dikkinson vai alla pagina di recruiting
 


21/09/2021 superbonus
© 2018 AUDIS - Tutti i diritti riservati