Logo AUDIS

Monitorare la dimensione integrata dei programmi di rigenerazione: la soluzione offerta da KCity

Monitorare la dimensione integrata dei programmi di rigenerazione: la soluzione offerta da KCity

In tutta Italia sono in corso i nuovi Programmi Integrati di Edilizia Residenziale Sociale a valere sui fondi messi a disposizione dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE) nel dicembre 2017.

In accordo con i criteri definiti a livello centrale, negli anni scorsi le Regioni si sono occupate di selezionare proposte di intervento che avessero come soggetti attuatori Comuni e Aziende locali per l’Edilizia Residenziale e che fossero orientate a perseguire obiettivi multidimensionali legati all’abitare. Ogni Regione ha quindi candidato uno o più programmi di riqualificazione con cui incrementare la mixité funzionale e generare impatti sociali nei quartieri: nel caso di Regione Lombardia sono state ammesse a finanziamento 5 proposte (tre a Milano, una a Varese e una Brescia) che da quest’anno hanno avviato l’iter attuativo. 

In questa cornice, Polis-Lombardia, ente di ricerca regionale incaricato di fornire servizi a supporto dell’attuazione dei programmi, ha chiesto a KCity di mettere a punto uno strumento dedicato a monitorare l’avanzamento dei 5 programmi lombardi, per salvaguardarne la dimensione integrata e la effettiva generazione degli impatti attesi, evitando che si riducano a mere opere edilizie. Dopo aver concepito un cruscotto di indicatori e parametri di riferimento che è stato approvato dalla Giunta Regionale alla fine del 2021, KCity ha preso a lavorare in affiancamento ai referenti dei Comuni e di ALER interessati, per la prima rilevazione dei dati e la gestione aggregata delle informazioni. Il quadro d’insieme emerso a conclusione del 2022 ricostruisce le aspettative associate all’iniziativa nel suo complesso e potrà rappresentare il benchmark per gli avanzamenti progettuali e la gestione delle fasi successive in ogni singolo contesto. 

Il metodo seguito in questa iniziativa-pilota – oltre ad essere servito per coinvolgere e responsabilizzare i referenti dei programmi nei confronti delle elevate ambizioni associate ai programmi – ha generato un prototipo di strumento operativo utilizzabile per l’accompagnamento ogni singolo processo, oltre che a supporto di interessanti valutazioni comparative, che può essere facilmente adattato a specifiche esigenze degli Enti e riutilizzato in tutte le circostanze in cui si intende monitorare la realizzazione di iniziative di rigenerazione che ambiscono a produrre impatti rilevanti nei contesti territoriali.
 


28/11/2022
© 2018 AUDIS - Tutti i diritti riservati