Logo AUDIS

Rigenerazione urbana, non è questione di patrimonio, ma di idee

L'editoriale del Presidente di AUDIS Tommaso Dal Bosco
Carsicamente ritorna a galla nel dibattito tra addetti ai lavori il tema del patrimonio immobiliare pubblico e la frasetta più gettonata nei titoli dei convegni è: patrimonio leva per lo sviluppo.
Poi, dentro questo discorso –e sempre tra gli addetti ai lavori– c’è chi pensa automaticamente alle caserme o alle aree ex industriali dismesse, chi pensa all’edilizia residenziale pubblica, chi pensa al patrimonio culturale e, ognuno, di destra o di sinistra, ha la sua ricetta da commissario tecnico della nazionale (brutto momento per proporre questa metafora…) chi per censirlo, chi per valorizzarlo, chi per venderlo e pagarci i debiti….
Ormai sono 15 anni che se ne parla con pochissimo costrutto. Ecco alcune considerazioni molto schematiche che vi voglio proporre sul tema.


01/07/2024 Leggi tutto

Se i lacci urbanistici sono un ostacolo alla Governance Pubblica

Proseguiamo il racconto a puntate del progetto sperimentale sugli Oicr-Esg (qui la prima, qui la seconda, qui la terza, qui la quarta puntata), ideato e portato avanti insieme all’Università di Parma e alla Città Metropolitana di Milano. Un lavoro sperimentale, che sta già dando frutti tangibili, su come possano essere trasformati i processi di rigenerazione urbana e su quali strumenti si possa contare per essere attuativi di strategie pubbliche e, allo stesso tempo, concretamente fattibili. 

In questa quinta puntata parliamo degli ostacoli rappresentati da quegli strumenti urbanistici che dovrebbero assicurare la governance del territorio e che invece di fatto la impediscono


01/07/2024 Leggi tutto

Se l'Europa ha una futuro è nell'economia green

L'editoriale del Presidente di AUDIS Tommaso Dal Bosco
Nell’ambito del pacchetto di riforme detto FiT for 55, l’insieme di proposte volte a rivedere e aggiornare le normative dell'UE e ad attuare iniziative al fine di garantire che le politiche europee siano in linea con gli obiettivi climatici concordati dal Consiglio e dal Parlamento europeo, l’UE ha finalmente approvato (con il solo voto contrario dell’Italia e dell’Ungheria) e pubblicato in gazzetta con efficacia dal 28 maggio scorso (pochi giorni fa) la direttiva cosiddetta Case green, che ha l’obiettivo di intervenire prioritariamente sugli edifici energeticamente meno efficienti.  Si tratta, attraverso la riqualificazione, di ridurre del 55% entro il 2030 le emissioni nocive derivanti da costruzione, manutenzione e alimentazione di edifici residenziali rispetto ai livelli del 1990.
Per l’Italia si calcola siano circa 1,8 milioni di edifici su un totale di 12 milioni.


03/06/2024 Leggi tutto

Verso la città multipolare

Proseguiamo il racconto a puntate del progetto sperimentale sugli Oicr-Esg (qui la prima, qui la seconda, qui la terza puntata), ideato e portato avanti insieme all’Università di Parma e alla Città Metropolitana di Milano. Un lavoro sperimentale, che sta già dando frutti tangibili, su come possano essere trasformati i processi di rigenerazione urbana e su quali strumenti si possa contare per essere attuativi di strategie pubbliche e, allo stesso tempo, concretamente fattibili. Nella quarta puntata parliamo di come orientare investimenti mirati verso centri di sostenibilità


01/06/2024 Leggi tutto

Altro che giornata del decoro, la gestione delle scarse risorse per la scuola è indecorosa!

L'editoriale del Presidente di AUDIS Tommaso Dal Bosco
Qualche settimana fa nella chat dei genitori di mia figlia minore che frequenta la terza media, è apparso un invito a versare un contributo “volontario” di 31 euro (mediante il sistema telematico obbligatorio PagoPa) per l’acquisto di tende ignifughe.
La richiesta ha scatenato una querelle di quelle tipiche di queste chat in cui, non solo le differenze di pensiero, ma anche banalmente le modalità di comunicazione tendono a polarizzare le discussioni e a renderle improduttive.
Non vi partecipo mai ma, questa volta, ho deciso di dire la mia. Non darò questo contributo per le tende.


02/05/2024 Leggi tutto

Legge sulla Rigenerazione, il Presidente Audis ascoltato in Senato

Di una legge nazionale che regoli e metta ordine in maniera definitiva e chiara alla materia della rigenerazione urbana, partendo naturalmente dalla demarcazione di ciò che è da intendersi rigenerazione e ciò che non cade semplicemente nel novero della sostituzione edilizia, c’è sicuramente grande bisogno. Non a caso sono tanti i disegni di legge che arrivano in Parlamento, di varie provenienze. Lo scorso 16 aprile il presidente Audis Tommaso Dal Bosco è stato ascoltato in audizione dalla ottava Commissione del Senato (ambiente, transizione ecologica, energia, lavori pubblici, comunicazioni, innovazione tecnologica) per portare la voce della nostra associazione e le esperienze dei professionisti che vi gravitano intorno ad arricchimento del dibattito.
In questo articolo proponiamo ai lettori il testo dell’intervento di Dal Bosco nell’occasione.
 


29/04/2024 Leggi tutto

L’analisi dei flussi di cassa operativi

Proseguiamo il racconto a puntate del progetto sperimentale sugli Oicr-Esg (qui la prima e qui la seconda puntata), ideato e portato avanti insieme all’Università di Parma e alla Città Metropolitana di Milano. Un lavoro sperimentale, che sta già dando frutti tangibili, su come possano essere trasformati i processi di rigenerazione urbana e su quali strumenti si possa contare per essere attuativi di strategie pubbliche e, allo stesso tempo, concretamente fattibili.


29/04/2024 Leggi tutto

La funzione della rigenerazione? Una città più giusta

Nel corso di un breve weekend a Parigi, un po’ per deformazione professionale e un po’ per curiosità, con la mia famiglia ci siamo spesso soffermati a curiosare nelle vetrine delle agenzie immobiliari.
Certo i quartieri erano quelli centrali dove si visitano le cose importanti della città (Montmartre, Quartiere Latino, Marais, Beaubourg, Saint-Germaine-de Pres…. insomma, quelli dove tutti vorrebbero abitare) ed ero preparato a registrare prezzi piuttosto elevati.
Tuttavia, la media di quelli che ho visto mi ha davvero impressionato: 8, 10, 13 fino a 18 mila euro al metro quadro. Monolocali da 35 metri quadri a mezzo milione di euro, appartamenti di dimensioni adatte ad accogliere una famiglia di 4 persone per 800 mila euro, loft da 150 metri quadri per 2 milioni. La questione è diventata oggetto di dibattito in famiglia...


02/04/2024 Leggi tutto

Advisory Board, il luogo della sintesi tra interessi pubblici e privati

di Roberto Nastri
Il mese scorso abbiamo cominciato un racconto a puntate sul nostro progetto sperimentale sugli Oicr-Esg, ideato e portato avanti insieme all’Università di Parma e alla Città Metropolitana di Milano. Un lavoro sperimentale, che sta già dando frutti tangibili, su come possano essere trasformati i processi di rigenerazione urbana e su quali strumenti si possa contare per essere attuativi di strategie pubbliche e, allo stesso tempo, concretamente fattibili. In questa seconda puntata arriviamo a parlare dell'analisi dei capitali d'investimento per giungere al punto di sintesi tra le strategie delle industrie e i bisogni della collettività.


25/03/2024 Leggi tutto

Si avvia alla conclusione il progetto europeo re-MODULEES 

di Roberto Malvezzi, Tecnologo presso CNR-DIITET
Lo scorso 22 febbraio si è svolto a Bruxelles l’evento One-stop-shops and integrated renovation solutions supporting EU-wide deep building transformation, organizzato dai progetti Horizon 2020 “Save the Homes” e “re-MODULEES” in collaborazione con l’European Economic and Social Committee. La giornata ha costituito anche l’evento finale per il progetto re-MODULEES, dedicato a stimolare la crescita del mercato del recupero energetico profondo degli edifici residenziali, e che dal lato italiano vede la partecipazione del CNR, insieme a CertiMaC s.c.a.r.l. e META group come leaders di WP, e di Eurac Research come partner pilota. 

L’evento è stata l’occasione per mettere in luce l’approccio caratteristico che ha ispirato la nascita e lo sviluppo di re-MODULEES, basato su un’attività sistematica di stakeholders engagement che ha visto la attivazione di sette re-LABS – renovation Local Advisory Boards – in rappresentanza di altrettanti territori pilota distribuiti in sette diversi paesi europei.


01/03/2024 Leggi tutto

© 2018 AUDIS - Tutti i diritti riservati