Logo AUDIS

Beiluoghi, un centro di competenze per la rigenerazione

Beiluoghi, un centro di competenze per la rigenerazione

BeiLuoghi è il nuovo Centro di Competenze dedicato alla rigenerazione urbana promosso da Fondazione Cariplo e pensato come piattaforma di scambio per Enti Pubblici ed Enti del Terzo Settore attivi in ambito culturale. Il centro mira ad agevolare lo sviluppo di progetti tramite la creazione di reti tra gli esperti, i progettisti, gli operatori e la Pubblica Amministrazione nell’individuazione di risorse, sia pubbliche che private, per la realizzazione.

Le attività del Centro di Competenza BeiLuoghi hanno preso avvio nel mese di ottobre scorso tramite
•    un evento pubblico, "I luoghi giusti", dedicato ad interrogarsi su “come si possono governare i cambiamenti messi in atto dai processi di rigenerazione urbana”
•    “I luoghi giusti-FORMAZIONE”: un ciclo di momenti di formazione gratuita e riservata agli ETS per approfondire temi e prospettive di innovazione nel campo della rigenerazione a base culturale
•    “I luoghi giusti-TALKS”: una serie di incontri con esperti internazionali capaci di proporre punti di vista e approcci inediti e innovativi alla rigenerazione
•    Una call for projects (di prossima apertura) dedicata agli ETS, che potranno beneficiare di un percorso di accompagnamento e assistenza tecnica gratuita per lo sviluppo di progetti di rigenerazione urbana nei rispettivi territori.
Tutte le  info sul progetto BeiLuoghi sono disponibili qui.

KCity, socio AUDIS, fa parte del team di mentors specializzati a cui è stato chiesto fin dall’inizio di far parte del team di esperti del Centro di Competenze BeiLuoghi ed in particolare –dopo aver relazionato nell’ambito dell’evento “I luoghi giusti” di ottobre e per approfondire i temi e le questioni proposte in quell’occasione– è stata incaricata di organizzare e condurre presso la Triennale di Milano il secondo appuntamento de “I luoghi giusti TALKS”. L’appuntamento è stato interamente dedicato a discutere dell’approccio del riuso transitorio  e ha previsto la conversazione tra Cécile Diguet, direttrice del dipartimento pianificazione urbana dell’Institut Paris Région, che dal 2012 ha rappresentato uno dei principali osservatori sull’applicazione dell’approccio transitorio in Francia, e Paolo Cottino, direttore di KCity, che supporta Fondazione Cariplo per il bando “Spazi in trasformazione”, che introduce per la prima volta questo approccio in Italia. 

La discussione ha fatto emergere chiaramente come l’approccio transitorio possa risultare decisivo al fine contenere il rischio di fallimento e/o gli effetti perversi a cui spesso si espongono progetti di rigenerazione “top-down”. Il tema è stato recentemente oggetto anche di uno specifico approfondimento da parte di Nova24 de Il sole 24 ore, scaricabile qui
 


30/01/2024
© 2018 AUDIS - Tutti i diritti riservati