Logo AUDIS

L'abitare sociale che cresce: da KCity e IRS la prima comunità di pratiche dedicata al welfare abitativo

L'abitare sociale che cresce: da KCity e IRS la prima comunità di pratiche dedicata al welfare abitativo

I dati sulla condizione abitativa in Italia descrivono un quadro segnato da profonde contraddizioni e crescenti difficoltà: in un Paese demograficamente in declino -nel quale sono censite circa 36 milioni di abitazioni di cui quasi un terzo risulta non abitato permanentemente- per un numero sempre maggiore di famiglie lo sforzo economico per accedere a una abitazione adeguata e mantenerla appare sempre meno sostenibile e, spesso, il mercato rimane un approdo non accessibile indipendentemente dal reddito.

KCity –socio AUDIS– in collaborazione con IRS Istituto per la Ricerca Sociale ha recentemente promosso una Comunità di Pratiche dedicata, ossia uno spazio di confronto tra organismi ed enti regionali, istituzioni territoriali, amministrazioni locali e organizzazioni del terzo settore e del mondo della cooperazione per condividere prospettive, approcci e soluzioni nella promozione e gestione di servizi e interventi in ambito abitativo.

Dal punto di vista metodologico, il percorso si propone come un’occasione di formazione avanzata, volta all’acquisizione di consapevolezze da parte dei partecipanti sull’esercizio del proprio ruolo entro un sistema di relazioni multi-attoriali, che richiede competenze e approcci integrati; l’obiettivo è di aiutare a costruire strumenti e modelli più efficaci, essenziali in questo momento in cui gli orizzonti sono così marcatamente segnati da nuove "urgenze" legate alla casa e al suo ruolo nella costruzione del welfare.

La Comunità di pratiche, avviata lo scorso 27 novembre a Milano, ha visto l’adesione di oltre venti soggetti, provenienti da diverse regioni del centro-nord e si svilupperà attraverso un percorso di 4 seminari tematici, programmati tra dicembre 2023 e maggio 2024. Gli argomenti proposti –individuati tramite un lavoro istruttorio preliminare sviluppato interpellando quasi 250 soggetti attivi nel settore– definiranno il perimetro di lavoro delle quattro giornate seminariali, costruite in maniera aperta attraverso i contributi e
le sollecitazioni dei soggetti aderenti e facilitate dai ricercatori ed esperti di IRS e di KCity.

Il primo di questi seminari, l'11 dicembre, si è occupato di politiche per la casa e la qualità dell’abitare: tra “hardware” e “software”, tra ordinario e straordinario, tra piani e progetti, tra inquadramenti nazionali e soluzioni iper-locali, con un’attenzione alla prospettiva della rigenerazione urbana e alla dimensione del co-design e della governance condivisa, che è alla base dell’istituto della co-progettazione.

I seminari successivi, uno dopo l’altro, affronteranno la questione delle sempre più molteplici e multidimensionali forme della povertà abitativa, ragioneranno sui possibili approcci e sulle risorse della/per la gestione sociale e, infine, svilupperanno un focus sulla locazione, con contributi sul ruolo e sui possibili modelli delle Agenzie per la Casa.


07/12/2023
© 2018 AUDIS - Tutti i diritti riservati