Logo AUDIS

Madonie Living Lab, dove innovazione fa rima con collaborazione

Madonie Living Lab, dove innovazione fa rima con collaborazione

Il raggruppamento costituito da Avanzi - Sostenibilità per Azioni e PUSH si è aggiudicato, all’inizio di quest’anno, la gara per la progettazione esecutiva del Madonie Living Lab (MaLL) insieme alla realizzazione e gestione del programma per l’avvio delle attività durante il primo anno di apertura.

Il gruppo, a seguito di una fase di progettazione partecipata, è arrivato a ideare Madonie Living Lab come un laboratorio di innovazione che intende supportare comunità, amministrazione, ricerca e impresa nella realizzazione di nuove idee e modelli di collaborazione. Il MaLL, che troverà la sua sede operativa presso i locali dell’Ex Scuola Media di Petralia Sottana e sarà inaugurato nel prossimo mese di gennaio, nasce come spazio “smart” orientato soprattutto al ruolo del capitale umano, sociale e relazionale ed al riconoscimento del capitale naturale come fattore essenziale di crescita.

La progettazione e gli interventi sullo spazio sono stati realizzati dallo studio di architettura di Palermo AM3 e sono attualmente in chiusura. Il Mall si sviluppa intorno al chiostro di un ex convento di Petralia Sottana e avrà al suo interno uno spazio di coworking, un laboratorio audio con sala di registrazione, una sala posa, un laboratorio di realtà virtuale, uno spazio eventi, un foodlab con cucina, un fablab e una foresteria con otto posti letto

E’ stato realizzato un percorso di accelerazione per start up e imprese, un viaggio di formazione fuori regione tra Puglia, Molise e Marche per incontrare cooperative di comunità, approfondire i modelli cooperativi e la possibilità di replicare queste esperienze nel territorio delle Madonie.

Sono stati attivati soggiorni in residenza per ricercatori, il cui lavoro è stato presentato durante la conferenza ‘Communities Sustainable Experience’ che si è svolta nel mese di settembre, sempre a Petralia Sottana. Una conferenza per riflettere sui concetti di design, innovazione e sviluppo in relazione alla sfida globale del cambiamento climatico e alla valorizzazione di un territorio.
L’appuntamento è stato un momento fondamentale per fare apprezzare le potenzialità del Mall e raccogliere spunti e interessi per la futura gestione

A seguire sono state organizzate anche un’intensive school, a cui hanno partecipato trenta persone per esplorare, progettare soluzioni intorno all’hub comunitario e una service design jam, un weekend per progettare e prototipare soluzioni innovative per lo sviluppo delle Madonie e il benessere delle sue comunità. Nel complesso, quelli passati sono stati mesi intensi in cui sono state messe in campo molte e diverse attività, con l’obiettivo di raccogliere idee, istanze, progetti e desideri, attivando percorsi di ascolto e accompagnamento per mobilitare le energie sociali da far confluire nel Mall.

I prossimi mesi vedranno la progettazione del regolamento di utilizzo dello spazio e l’accompagnamento al futuro soggetto gestore , con l’idea che Mall sia un luogo vissuto da chi abita questi territori e dalle scuole dove sviluppare progetti legati alla formazione, all’orientamento al lavoro e alla formazione tecnico-pratico. 

Qui per informazioni e approfondimenti


07/12/2023
© 2018 AUDIS - Tutti i diritti riservati